Prestito per protestati e per cattivi pagatori in tempi rapidi

Purtroppo può succedere di trovarsi in stati di insolvenza e di incappare nella categoria dei protestati o di cattivo pagatore senza un reddito dimostrabile e si ha necessità di avere un prestito.
Oggi è possibile trovare la soluzione migliore per le proprie esigenze, mediante le giuste informazioni, si può ottenere un prestito per protestati e per cattivi pagatori in tempi rapidi.

Differenza tra cattivo pagatore e protestato

Per cattivo pagatore si intende il debitore che non regolarizzato il pagamento di alcune rate, oppure che ha effettuato i pagamenti ma con frequenti ritardi. Questo tipo di pagatore viene segnalato al Crif, la Centrale Rischi Informazioni Creditizie, così che tale caratteristica del soggetto venga condivisa e conosciuta in tutte le altre banche che andranno a valutare se accettare oppure rifiutare un ulteriore finanziamento, se lo stesso soggetto lo dovesse richiedere.
Per protestato si intende il debitore totalmente insolvente nel pagamento del prestito richiesto, con il possibile recupero della somma dovuta, mediante anche il pignoramento. Il protestato, quindi non ha regolarizzato il pagamento di un assegno oppure di una cambiale.

Requisiti per prestito a protestati e cattivi pagatori senza busta paga

Molte banche oggi, si sono adattate alla dilagante situazione nella richiesta di finanziamenti per andare a ricoprire le spese dedicate alla formazione, alle esigenze famigliari oppure economiche, oppure per l’acquisto di beni e servizi. Tra questi soggetti ci sono anche coloro che in passato sono stati segnalati come cattivi pagatori o protestati ed escluderli dall’accesso al credito comporterebbe una grande perdita per gli Istituti creditizi.
Per questo motivo oggi, le banche permettono con facilità di accedere al credito ai protestati, cattivi pagatori e che non hanno busta paga, con la richiesta di tassi di interesse maggiori oppure con la richiesta di altre garanzie come un garante oppure un bene mobile o immobile.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *