Maremma: bellezze e sapori di un tempo

Come spesso capita in tutta Italia, in ogni regione possono convivere tradizioni estremamente diverse anche a distanza di pochi chilometri. Questo è dovuto in particolare sia alla grande varietà del territorio, che grazie alla particolare conformazione della penisola riesce a concentrare tanti habitat diversi, sia ad una ricchezza storica che è riuscita a parcellizzare gli usi e i costumi dei suoi abitanti. A dimostrazione di quanto detto finora, abbiamo sicuramente due esempi lampanti: i dialetti e la cucina tradizionale.

In Toscana, tutto ciò vale sicuramente per la Maremma. La Maremma è situata nella parte meridionale della Toscana e viene fatta grossomodo coincidere con la provincia di Grosseto. La sua vasta superficie, a discapito della sua bassa densità di popolazione, lascia intuire come in realtà sia un territorio molto poco industrializzato, con grandi riserve naturali e tanti piccoli borghi dall’aspetto antico. Questa particolare realtà ha permesso la conservazione, quasi totale, di una tradizione antica ma ancora oggi apprezzatissima, soprattutto da chi non può rinunciare alle bellezze e ai sapori di un tempo.

Ogni anno migliaia di turisti approfittano delle sue ricchezze naturistiche, delle sue spiagge incontaminate e delle sue piccole città, proprio alla ricerca di quel gusto che solo un agriturismo Maremma può dare, o alla ricerca di una vacanza tra storia, verde e relax che solo in questa terra si può godere a così alti livelli. A differenza delle più famose e care città d’arte toscane, quali Firenze, Pisa o Siena, è proprio nella provincia di Grosseto che le famiglie possono realmente godere di tutto quello che un territorio intero sa dare. Non è un caso che molto piatti tipici della Toscana siano nati qui grazie alla bontà dei prodotti di stagione, alle mandrie governate dai tanto caratteristici butteri e all’abbondanza di selvaggina che rende ogni piatto carico di sapori forti e decisi.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi